Stefano

Mi presento!

Sono Stefano, classe ’76, nato a Monza (di cui mi è rimasta attaccata la passione per le auto) ma cresciuto dagli anni ’80 a Verona dove tuttora vivo.

Ho sempre avuto una curiosità istintiva verso gli animali e si raccontano aneddoti di quando rovesciato a terra dall’irruenza giocosa di un cane sono “rimbalzato” in piedi per nulla preoccupato e pronto a giocare.

Sono cresciuto tra i racconti del topo Arturo che viveva in casa con noi ma che non ho potuto conoscere e ho diviso gli spazi di casa fin da bambino con gatti. Il primo che ricordo si chiamava Ettore e la sua foto è ancora alle pareti di casa e ho studiato poi architettura (eh si… sarei un architetto) con Fausto sulla scrivania.

La cosa che mi ha sempre più affascinato è il rapporto che si crea tra uomo e animale e il come questo sia spesso frainteso o non pienamente compreso è stato uno dei temi guida negli anni.

Negli anni dell’università sono stato asinaro e co-fondatore dell’Associazione Cani della prateria, perchè gli animali non sono solo cani e gatti. L’esperienza con Semola e Sofia, coppia di cani della prateria, mi ha permesso di osservare la straordinaria ricchezza di relazione e comunicazione che c’è in tutti gli animali sia nel loro gruppo familiare che nei confronti di noi umani.

E’ cresciuta così nel tempo la passione e la voglia di comprendere meglio il mondo animale, focalizzandomi maggiormente sui gatti e sui cani che hanno iniziato a popolare le mie giornate con Duccio.

E’ stato assieme ad Elena che è nato poi il branco attuale, costruitosi via via con i gatti Ginger e Anita prima e poi con l’arrivo di Gianbattista. Lui è il vero innesco da cui è partito tutto perchè grazie alla sua presenza (e se le conoscete sapreste di che presenza si parla!) ho cambiato la mia vita. Quando vi trovate infatti a vivere con un filosofo dovete per forza cercare di salire al suo livello. E’ così dunque che è iniziato il mio percorso formativo in ambito cinofilo in ThinkDog, che si è poi diramato in vari centri cinofili, si è ampliato a tematiche correlate come alimentazione e rimedi naturali, ecc. fino ad arrivare a Reico. Ne è venuto un cambiamento totale che ha coinvolto anche la sfera lavorativa facendomi diventare un consulente Reico e permettermi così di ri-appropriarmi del tutto del mio tempo e della mia libertà.

Anita, Agata, Mariposa, Gianbattista, Concetta e Nicola (senza dimenticare chi nel frattempo purtroppo mi ha lasciato come Lucia, Ginger e Bartina) sono ora assieme ad Elena la mia famiglia allargata a 28 zampe.

Insieme lavoriamo a diffondere una cultura più attenta alla relazione con gli animali e la natura che si focalizza soprattutto sul tema alimentazione (del resto sono io il cuoco di casa!) grazie alla collaborazione con Reico. Un incastro perfetto tra passione, qualità di vita, benessere umano e animale!